Riferimenti normativi

In riferimento al D.Lgs. 81/2008 s.m.i. e dell’Accordo Stato, Regioni e Province Autonome del 22/02/2012 - La Formazione per i Lavoratori incaricati dell'uso delle attrezzature

Destinatari

Operatori addetti all’utilizzo di Carrelli Elevatori Industriali Semoventi con Conducente a Bordo

Obiettivo

Fornire all’operatore l’abilitazione all’utilizzo dell’attrezzatura, attraverso formazione, informazione ed addestramento adeguato e specifico, in modo da consentire l’utilizzo della stessa in modo idoneo e sicuro, anche in relazione ai rischi che possano essere causati ad altre persone.

Programma
  • Normativa generale e specifica delle attrezzature di lavoro
  • Tipologie e caratteristiche dei vari tipi di veicoli
  • Principali rischi connessi all’impiego di carrelli semoventi Segnaletica
  • DPI
  • Dispositivi di comando e di sicurezza
  • Manutenzioni Procedure di movimentazione e guida sicura
Modalità erogazione
Tipo corso
Note

Come da A.S.R. è attivabile la formazione per Singola Attrezzatura (Carrelli Industriali/Telescopici/Telescopici Rotativi) oppure la formazione completa per tutte e 3 le tipologie di carrelli per una formazione pari a 16 ore.
È sempre possibile integrare la formazione base, di cui si è in possesso, attraverso un Modulo Pratico integrativo per acquisire l'abilitazione aggiuntiva.

Contattaci per avere maggiori dettagli ed un preventivo personalizzato.

Base

Corsi in partenza

ED.04

14/06/2024

Ferrara (FE)

Dettagli

190,00

12

Teorico/Pratico

Orari e sede definitivi saranno comunicati alla conferma del corso.
Per la lezione pratica si richiede la disponibilità per tutta la giornata, in quanto in base al numero di iscritti, potrebbe essere necessario suddividere i partecipanti in due gruppi.

Aggiornamento

Corsi in partenza

ED.03

21/05/2024

Mirandola (MO)

ED.04

21/06/2024

Ferrara (FE)

Dettagli

90,00

4

5

Teorico/Pratico

Orari e sede definitivi saranno comunicati alla conferma del corso.
Si richiede la disponibilità per tutta la giornata, in quanto in base al numero di iscritti, potrebbe essere necessario suddividere i partecipanti in due gruppi di pratica.